Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » Continua la raccolta firme per un progetto di legge di iniziativa popolare per introdurre il reato di propaganda e diffusione di messaggi inneggianti al regime fascista e nazifascista

Continua la raccolta firme per un progetto di legge di iniziativa popolare per introdurre il reato di propaganda e diffusione di messaggi inneggianti al regime fascista e nazifascista

Comune
ven 22 gen, 2021

Continua a Poggio a Caiano la raccolta firme per un progetto di legge di iniziativa popolare per introdurre il reato di  propaganda e diffusione di messaggi inneggianti al regime fascista e nazifascista nonché per la proibizione della vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti.

L’iniziativa è stata annunciata nella Gazzetta Ufficiale n. 260 del 20 ottobre 2020 e il modulo - a disposizione dei cittadini iscritti nelle liste elettorali di Poggio a Caiano che intendono sostenerla – può essere firmato nei giorni feriali dalle 8.30 alle 12.30 all’Ufficio URP del Comune, piano terra.

Condividi

Notizie e Comunicati correlati

Norme anti-Covid, nuova ordinanza valida da oggi: divieto di stazionamento anche nei giardini e nella zona adiacente la scuola media. Per la zona rossa accesso in Comune solo su appuntamento. L'ordinanza Il Comune di Poggio a Caiano estende a partire ....
sab 13 mar, 2021
Il Comune di Poggio a Caiano ha riaperto completamente i servizi al pubblico e, per garantire il massimo rispetto delle norme per il contenimento del Covid-19, l’ingresso in Municipio sarà regolamentato grazie al supporto di nuovi strumenti telematici. ....
lun 29 giu, 2020
La ditta Giomec di Prato, specializzata in lavorazione di lamiere, ha donato al Comune di Poggio a Caiano una piantana per il gel idroalcolico. Il titolare Daniele Giovannetti, cittadino poggese, ha voluto regalare al proprio municipio una delle colonnine ....
mar 12 mag, 2020
Gli uffici comunali sono aperti per garantire i servizi essenziali. Si invitano tutti i cittadini a comunicare tramite e-mail o telefono e a recarsi in Comune solo per urgenze (motivi indispensabili, inderogabili ed essenziali) e solo su appuntamento. ....
mar 17 mar, 2020