Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » Inaugurata la cassa d'espansione sul torrente Furba

Inaugurata la cassa d'espansione sul torrente Furba

Taglio nastro Furba
sab 28 ott, 2017

Un invaso da 6,5 ettari, capace di raccogliere e contenere 84mila metri cubi di acqua: è la cassa di espansione sul torrente Furba, al confine tra Poggetto e Seano, inaugurata dal sindaco di Poggio a Caiano Marco Martini, dall’ing. Marco Masi della Regione Toscana, responsabile del Genio civile Valdarno Centrale e tutela dell’acqua, dall’assessore all’Ambiente del Comune di Poggio a Caiano Marco Buffini e dal dott. Maurizio Micillo direttore area pratese Genio civile.

Il taglio del nastro è l’ultimo atto in ordine di tempo di una serie di interventi, e di «opere concrete» nelle parole del sindaco Martini, realizzate per ridurre sensibilmente il rischio idraulico in tutto il territorio comunale, dopo che 25 anni fa le acque dell’Ombrone invasero e riempirono di fango case, stanzoni e strade di Poggio a Caiano. L’inaugurazione è avvenuta a due giorni dall’anniversario dell’alluvione del 30 ottobre 1992, che l’Amministrazione si accinge a ricordare lunedì prossimo, nella Sala della Giostra del Palazzo comunale,

«E’ un’opera importantissima – ha detto il sindaco Martini – portata a compimento anche in virtù del lavoro delle precedenti amministrazioni, che non solo mette in sicurezza questa parte del territorio, soggetta, nel passato, a frequenti eventi alluvionali, ma soprattutto continua e prosegue nella costante azione di tutela intrapresa, in particolare, dopo il dramma di 25 anni fa».

La vasca d’espansione mette in sicurezza l’intero abitato della frazione di Poggetto, e la parte confinante con Seano. E’ stata ideata e progettata, come ha spiegato l’ingegner Masi, per svolgere più funzioni: dare sfogo ad un’eventuale piena del torrente Furba, raccogliere e trattenere le acque di scolo collinari, ma anche impedire esondazioni, in caso di piena dell’Ombrone, a causa del rigurgito verso i suoi affluenti e il reticolo dei corsi minori.

«Il rischio zero è impossibile – afferma l’assessore all’Ambiente Buffini – ma con quest’opera, e con quelle anche all’apparenza minori che abbiamo portato avanti in questi anni mettiamo in sicurezza il territorio. Quando c’è la collaborazione tra gli enti, tra il Comune e la Regione, si ottengono importanti risultati».

L’investimento è stato di quasi 700mila euro, a carico della Regione Toscana, salvo atti preliminari finanziati dal Comune di Poggio a Caiano.

La cassa d’espansione sul torrente Furba non chiude la scia di opere idrauliche che riguarda Poggio a Caiano, fatta anche di interventi costanti di manutenzione degli argini e di azioni di sistemazione e ristrutturazione della rete fognaria: a breve sarà inaugurata anche la cassa di espansione di Ponte Attigliano sull’Ombrone. L’annuncio è del sindaco di Poggio a Caiano Marco Martini.

Condividi

Notizie e Comunicati correlati

In allegato l'ordinanza di proroga per l'accensione degli impianti di riscaldamento,  al fine di mantenere condizioni di salubrità all’interno degli edifici, anche in considerazione dell’emergenza sanitaria COVID-19 e degli obblighi di ....
ven 16 apr, 2021
A partire dalla metà di questa settimana avrà inizio il giro di sfalcio del verde che permetterà la completa sistemazione sia dei giardini che di altre aree pubbliche sul territorio. Il lavoro, come di consueto, sarà ripetuto ciclicamente nei mesi primaverili ....
lun 22 mar, 2021
Regione Toscana, al fine di ottimizzare gli interventi per il contenimento dei consumi energetici nonché indirizzare gli utilizzi di sistemi di riscaldamento verso forme meno inquinanti, ha avviato un’indagine esplorativa relativa all’utilizzo ....
sab 27 feb, 2021
Novità riguardo al Bando pubblico finalizzato al miglioramento della qualità dell'aria nell'area "Piana Prato - Pistoia". Sono previsti contributi per la sostituzione dei generatori di calore e per l'acquisto di biotrituratori nei comuni di Agliana, Carmignano, ....
ven 12 feb, 2021