Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » "Resistere per l'arte", quando Poggio a Caiano contribuì a salvare la Primavera del Botticelli

"Resistere per l'arte", quando Poggio a Caiano contribuì a salvare la Primavera del Botticelli

Resistere per l\'arte - locandina
gio 29 ott, 2015

Sabato 31 ottobre, alle 16, nel teatrino della Villa medicea. Letture teatralizzate e una ricerca per raccontare come durante la seconda guerra mondiale nella Villa medicea fu difeso il patrimonio artistico toscano. L’evento è organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Poggio a Caiano. Ingresso gratuito

La Primavera del Botticelli, il Bacco di Michelangelo, il San Giorgio di Donatello. Sono solo alcuni dei capolavori che possiamo ammirare ancora oggi grazie anche alla comunità poggese e al fondamentale contributo che, durante la seconda guerra mondiale, questa, insieme ad altre città toscane, diede alla difesa del patrimonio artistico universale. Ben 58 casse di opere d’arte e numerosi monumenti, tra cui i Quattro Mori di Livorno e la statua equestre di Cosimo I de'Medici, trovarono infatti rifugio durante il conflitto tra le mura e nel giardino della Villa medicea, che era stata dichiarata non bombardabile. Di queste vicende si parlerà questo sabato, 31 ottobre, alle 16, nel teatrino della Villa medicea, durante l’evento dal titolo "Resistere per l'arte. La difesa del patrimonio artistico toscano nella Villa medicea di Poggio a Caiano al tempo della seconda guerra mondiale", organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Poggio a Caiano, in collaborazione con il Polo museale della Toscana del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e la Fondazione CDSE. L’associazione Altroteatro presenterà alcune letture teatralizzate tratte dal libro "Resistere per l'arte. Guerra e patrimonio artistico in Toscana" di Alessia Cecconi, che sarà presente per illustrare ulteriori approfondimenti della sua ricerca, sostenuta dalla Regione Toscana, che riguardano la Villa medicea. «E’un meraviglioso capitolo della nostra storia - ha commentato l’assessore alla Cultura Giacomo Mari -, che non tutti conoscono. Questo incontro è un’occasione per riviverlo e ricordare il ruolo fondamentale che la “piccola” Poggio a Caiano e i poggesi hanno avuto nella difesa del patrimonio artistico mondiale». Particolarmente importante a questo proposito la figura di Aldo Di Luca, custode della Villa medicea per numerosi anni, compresi quelli della guerra. Nel 1944 i tedeschi riuscirono a portar via alcune opere dalla Villa, ma Di Luca li costrinse a rilasciargli una ricevuta per ogni oggetto preso. Fu così che anni dopo Rodolfo Siviero, lo 007 dell’arte, incaricato nell’immediato dopoguerra dal Governo italiano di recuperare le opere d’arte trafugate, riuscì a ritrovare i capolavori sottratti.

L’ingresso all’evento è gratuito. Per informazioni e prenotazioni 055 8701280, oppure g.mazzoni@comune.poggio-a-caiano.po.it.

La statua equestre di Cosimo I de' Medici da piazza della Signoria viene trasportata alla Villa medicea di Poggio a Caiano per essere messa al sicuro durante la seconda Guerra Mondiale

La statua equestre di Cosimo I de' Medici da piazza della Signoria viene trasportata alla Villa medicea di Poggio a Caiano per essere messa al sicuro durante la seconda Guerra Mondiale

Condividi

Notizie e Comunicati correlati

È possibile prenotare a partire da lunedì 8 febbraio il servizio di consultazione diretta di alcune Sezioni a scaffale aperto della Biblioteca comunale “F. Inverni”, sia per motivi di studio e ricerca che di prestito diretto, attraverso il ....
ven 05 feb, 2021
“Ci è stato comunicato poche ore fa dalla direzione regionale dei Musei della Toscana, direzione che fa capo per l’appunto al Ministero dei Beni Culturali, che entro la prossima settimana la Villa Medicea riaprirà” così il sindaco di ....
ven 03 lug, 2020
Folk poetico ed eclettico, tra Londra e Napoli, blues e musica africana. E poi filastrocche visionarie, musicate in stravagante libertà. Festival delle Colline 2020 parte con Gnut, tra le voci più ispirate del nuovo cantautorato partenopeo, e con il duo ....
gio 02 lug, 2020
Visto il perdurare della chiusura al pubblico della Villa Medicea di Poggio a Caiano, il sindaco Francesco Puggelli, il 30 giugno 2020, ha scritto una lettera al ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini e al ....
mer 01 lug, 2020

Eventi correlati

Data: 13-02-2021
Luogo: On line
Per celebrare il Giorno del Ricordo il Comunetrasmetterà sui suoi portali in data sabato 13 febbraio, alle ore 11.00, una videoconferenza della prof.ssa Luciana Rocchi, dal titolo Conoscere la storia del confine alto-Adriatico, il "confine dif

Immagini correlate

La facciata della Villa
Baluardo della Villa
Palazzo Comunale  immagine precedente
Il campanile della chiesa di Santa Maria del Rosario
Chiesa di San Francesco a Bonistallo
Gerani sulla scala d'accesso
Statua di Ambra, Ombra e Ombrone
Chiesa di Santa Maria del Rosario
Chiesa di S. Maria a Bonistallo