Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » Le precisazioni del Comune e del Consorzio di Cooperative Sociali Astir sulla situazione dei Profughi a Poggio a Caiano

Le precisazioni del Comune e del Consorzio di Cooperative Sociali Astir sulla situazione dei Profughi a Poggio a Caiano

Stemma Comune
ven 21 ago, 2015

Con riferimento all’articolo pubblicato in data 20 agosto dal quotidiano La Nazione, l’Amministrazione Comunale di Poggio a Caiano ed il Consorzio Astir che gestisce la struttura di Via Umberto I° precisano quanto segue:

I Profughi e Richiedenti asilo presenti sul territorio comunale di Poggio a Caiano non sono 70 ma 28 di cui 20 residenti nella struttura di Via Umberto I° gestita da Astir e 8 nella abitazione di Via di Lorena gestita dalla Cooperativa Pane & Rose.

Il Comune, pur non avendo la gestione diretta dei Profughi, ha fin da subito impegnato in lavori socialmente utili i ragazzi residenti a Poggio, che hanno eseguito e stanno continuando ad effettuare  lavori di pulizia delle caditoie, di imbiancature delle scuole e di interventi sul verde pubblico nel Parco del Bargo, con la collaborazione delle Cooperative che li seguono costantemente come previsto dalle normative sull’accoglienza.

Tutte le segnalazioni ricevute in Comune sono state sempre gestite con la massima attenzione e con la collaborazione delle Autorità competenti (Carabinieri e Questura) che ringraziamo per l’importante lavoro svolto sul nostro territorio.

“Ritengo – afferma il Sindaco Martini – che l’accoglienza e l’ospitalità, nel rispetto della legalità, sia un dovere per la nostra Comunità cittadina che continua a dimostrare grande attenzione e solidarietà ai profughi per la gestione di questo difficile ed importante tema sul quale purtroppo ci sono in giro troppa demagogia e speculazioni varie sul tema dei profughi e richiedenti asilo”.

“Credo che il problema dei migranti – afferma la Presidente del Consorzio Astir Loretta Giuntoli – sia complesso e difficile e che si possa risolvere solo se si esprime una seria e solida cultura dell’accoglienza. Mi sembra che il Comune di Poggio a Caiano e la popolazione tutta stiano dando un forte segnale di grande civiltà; da parte nostra, il Consorzio Astir impegna operatori professionalmente preparati e pienamente consapevoli che in un processo di integrazione tutte le parti devono essere salvaguardate.”

“Pertanto – concludono il Sindaco e la Presidente di Astir – restiamo disponibili all’ascolto dei cittadini che esprimono disagi e bisogni con l’obiettivo di migliorare il servizio. Invitiamo però a non invalidare gli sforzi che tutti i soggetti coinvolti stanno facendo con notizie scarsamente documentate ed in gran parte non veritiere, che generano paura e impediscono di valutare la questione con obiettività.”

 

Condividi

Notizie e Comunicati correlati

Si avvisa l'utenza che lo sportello Migranti riaprirà mercoledì 8 gennaio.
ven 20 dic, 2019
Si informano gli utenti che a partire dal prossimo mercoledì 30 ottobre lo Sportello Migranti aprirà dalle ore 9.00 alle ore 12.00.
mer 23 ott, 2019
"Poggio a Caiano è una città aperta che tutela i diritti umani e per questo ha sempre posto tre condizioni fondamentali in merito all'accoglienza dei richiedenti asilo: rispetto delle regole, integrazione e una sostenibilità numerica ....
ven 28 dic, 2018
Si comunica che lo Sportello Migranti riaprirà mercoledì 9 gennaio dalle ore 10.00 alle ore 13.00.  
gio 27 dic, 2018