Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » Caso di possibile contatto con il virus Dengue, al via domattina la disinfestazione

Caso di possibile contatto con il virus Dengue, al via domattina la disinfestazione

SanitÓ ok
gio 23 lug, 2015

La malattia è stata contratta da un parente di cittadini poggesi, residente a Firenze. Il primo trattamento alle 6 di domani, nell’area intorno a via del Sarto

E’ stato rilevato un caso di possibile contatto con il virus Dengue nel Comune di Poggio a Caiano. Sono infatti residenti nel Comune mediceo i parenti di una persone, residente a Firenze, che ha contratto la malattia e che nei giorni scorsi è transitato sul territorio per una visita. L’amministrazione, in accordo con la Asl, ha perciò predisposto immediatamente un’ordinanza per dare il via ai trattamenti di disinfestazione previsti dal protocollo ministeriale, per ridurre la popolazione di zanzare e prevenire così un’eventuale diffusione della malattia. Il primo trattamento sarà effettuato alle 6 di domani mattina, venerdì 24 luglio. Il protocollo provvede poi ulteriori trattamenti, che saranno effettuati con il seguente calendario: venerdì 24 luglio, a partire dalle 18; sabato 25 luglio un primo trattamento alle 6 e un secondo alle 18; domenica 26 luglio alle 6; lunedì 3 agosto alle 6; l’ultimo lunedì 10 agosto alle 6.

L’area interessata dalla disinfestazione è quella che si estende per un raggio di 100 metri intorno a via Andrea del Sarto. Più precisamente: via Donizzetti (dall'incrocio con via Moro al numero civico 5), via Andrea del Sarto, via Ambra (da via Cosimo de' Medici a via Granaio), via Granaio (da via Aldo Moro a via Ferdinando I), via Aldo Moro (dal numero civico 12 all'intersezione con via del Granaio), via Leone X (da via Aldo Moro a via Cosimo de' Medici), via Cosimo de' Medici (dal numero civico 1 all'intersezione con via Ambra), via San Francesco (dal numero civico 15 all'intersezione con Via Ambra), via Ferdinando I (dal numero civico 5 all'incrocio con via del Granaio).

L’intervento sarà effettuato utilizzando prodotti insetticidi a base di piretroidi, non pericolosi per la salute umana.

Durante l'intervento e nelle ore immediatamente successive, gli abitanti della zona sono invitati ad adottare semplici misure di precauzione, come tenere chiuse porte e finestre, non soggiornare all’aperto durante l’applicazione, tenere al chiuso gli animali domestici, ritirare la biancheria, coprire negli orti le piante destinate al consumo umano. Inoltre l’amministrazione chiede a coloro che abitano nella zona dell’intervento e che hanno giardini privati di consentire l’accesso degli operatori, per permettere di effettuare il trattamento anche negli spazi verdi interni.

A proposito della malattia, si precisa che la Dengue è una malattia febbrile di norma a decorso benigno, causata da un virus trasmesso da zanzare del genere Aedes. In Italia il vettore potenzialmente più efficace è Aedes albopictus, meglio conosciuta come “zanzara tigre”. Pertanto tutti i comportamenti utili a combattere la zanzara tigre e l’adozione delle normali raccomandazioni contro le punture da insetto sono efficaci nel prevenire la diffusione della malattia. Per evitare la proliferazione di zanzare, l’amministrazione invita pertanto la popolazione a: avere una buona tenuta delle aree private esterne alle abitazioni evitando raccolte di acqua (sottovasi, depositi di acqua per annaffiare, ecc); effettuare trattamenti larvicidi nei pozzetti di raccolta delle acque piovane ubicati nelle aree private. Si ricordano inoltre le comuni raccomandazioni per la prevenzione delle punture di insetti:

- utilizzare repellenti cutanei per uso topico. I repellenti per gli insetti e gli insetticidi a base di piretroidi possono essere spruzzati direttamente sugli abiti;

- alloggiare in stanze dotate di impianto di condizionamento d’aria o, in mancanza di questo, di zanzariere alle finestre, curando che queste siano tenute in ordine e siano ben chiuse;

- spruzzare insetticidi a base di piretro o di permetrina nelle stanze di soggiorno o utilizzare diffusori di insetticida operanti a corrente elettrica. È necessario, comunque, attenersi scrupolosamente alle norme indicate sui foglietti illustrativi dei prodotti repellenti, non utilizzarli sulle mucose o su regioni cutanee lese e porre particolare attenzione al loro impiego sui bambini. Inoltre, le donne gravide e i bambini, prima di usare un repellente cutaneo dovrebbero consultare il proprio medico;

- indossare indumenti di colore chiaro che coprano il più possibile (con maniche lunghe e pantaloni lunghi).

Seguiranno, se necessari, eventuali comunicati per ulteriori aggiornamenti.

Condividi

Notizie e Comunicati correlati

La Polizia Municipale di Poggio a Caiano nelle ultime settimane ha collaborato con gli agenti della CittÓ Metropolitana di Firenze per indagare su un giro di patenti false. Questo ha portato nei giorni scorsi alla denuncia, da parte della Municipale poggese, ....
lun 26 lug, 2021
In data 29 marzo alle ore 20.00 partirÓ il NUMERO UNICO AZIENDALE per la CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica). Il numero della Centrale Operativa della ContinuitÓ Assistenziale (CA), unico per tutto il territorio AUSL, Ŕ 0573 454545. In ....
lun 22 mar, 2021
Una mail dedicata  anche per  coloro che hanno terminato i sacchi o non riescono a registrarsi Per soddisfare pi¨ velocemente le richieste degli utenti in quarantena, visto l’incremento di casi Covid-19 dell’ultima settimana, Alia ....
sab 20 feb, 2021
╚ partita l’installazione del secondo lotto della videosorveglianza che completerÓ con dieci nuovi dispositivi la copertura dei principali varchi di accesso a Poggio a Caiano, la zona adiacente al Ponte Manetti e via Cancellieri. Alcuni dei nuovi ....
mer 10 feb, 2021