Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » Ponte Manetti: il bilancio delle iniziative per l'inaugurazione

Ponte Manetti: il bilancio delle iniziative per l'inaugurazione

Ponte Manetti cena
mar 08 ott, 2019

Un successo di partecipazione e di risultati per la settimana di eventi collaterali all’inaugurazione del Ponte Leopoldo II. Fin dal primo giorno, le numerose attività proposte dal comitato di cittadini nato proprio per dar vita al calendario di iniziative, hanno visto una sostanziosa partecipazione da parte dei poggesi e non solo. I numeri sono aumentati nel corso degli appuntamenti, partendo dalle oltre 30 persone presenti alla presentazione del progetto e della storia del ponte, serata in cui sono intervenuti gli amministratori che hanno dato il via all’idea dell’opera: il sindaco Marco Martini, l’assessore Angelo Formichella e i progettisti. Alla cena di pre-inaugurazione – organizzata dalle associazioni Auser, ViVa ed Oasi apistica Le Buche, grazie anche al contributo del supermercato Pam di Poggio a Caiano – hanno preso parte 230 persone, portando ad un ricavato di quasi 2000 euro, che è stato destinato alla Fondazione Meyer.

All’estemporanea di pittura si sono messi in gioco 20 pittori non professionisti, che hanno interpretato il nuovo Ponte del Manetti con tecniche miste. Tre esperti d’arte hanno simbolicamente premiato la pittrice più giovane (solo 9 anni) e altri 4 pittori. Fra questi, la vincitrice del primo premio si è aggiudicata la partecipazione alla cena gourmet tenutasi la sera stessa sulla nuova passerella. Tutti i pittori saranno invitati a esporre prossimamente i loro elaborati negli spazi comunali. L’arte cinematografica invece ha visto una doppia proiezione del filmato “Ponte del Manetti, un ritorno magnifico”, ideato e creato da Simone Ducci. Originariamente era prevista una sola proiezione, ma è stato raddoppiato l’appuntamento per la grande partecipazione di pubblico. La grande cena sul ponte, organizzata dal ristorante wine pizza gourmet La Mesticheria e dalla pizzeria Spizzettando, in collaborazione con l’Oasi apistica Le Buche, ha visto sedute oltre 130 persone e ha permesso di ricavare 500 euro, destinati in parte a finanziare gli eventi stessi della settimana e la restante parte devoluti in beneficienza. Buona la partecipazione anche alla serata di conferenza e dibattito “Alex Langer: 1946-1995. Dell’importanza di mediatori, costruttori di ponti, esploratori di frontiera”.

La nuova squadra podistica di Poggio a Caiano “Medicea”, nata in questa settimana con lo scopo di promuovere la pratica sportiva ed i territori dei Medici, ha organizzato assieme al Gruppo Street Work Out pratese la corsa e camminata alla scoperta del territorio circostante il ponte. Grande interesse anche per la passeggiata naturalistica in tre tappe alla scoperta del territorio, curata da Chiara Bartoli, e per l’inaugurazione della Little Free Library da parte dell’associazione I Giullari. La piccola libreria accessibile a tutti, posta a lato dell’accesso poggese del ponte, permetterà a chiunque di prendere libri gratuitamente e lasciarne a propria volta, per uno scambio continuo e sempre libero. Si prevede già l’installazione di altre due postazioni simili sul territorio poggese entro due mesi.

Ieri, domenica 6 settembre, la giornata conclusiva per l’attività di pulitura del Parco del Bargo, che era stata rimandata a causa del maltempo. Circa 100 persone si sono ritrovate nel parco cittadino armate di guanti e sacchetti per togliere ogni cartaccia, bottiglia e rifiuto dal boschetto. L’idea è nata dal gruppo di bambini di 11 anni che già il mese scorso si erano impegnati nella pulizia del Bargo e che hanno scelto di chiamarsi “We are the future”. Coinvolgendo il sindaco Francesco Puggelli nella loro iniziativa, i ragazzi hanno così spinto non solo i coetanei ma anche numerosi adulti a dedicare un pomeriggio domenicale a rendere più bello e pulito il Bargo. Un’iniziativa che grazie all’entusiasmo dimostrato, si è trasformata in una grande festa, con la merenda finale e un momento di gioco in cui il sindaco si è intrattenuto a giocare a palla con i bambini. Oltre 80 magliette con la scritta “I love Poggio” sono state distribuite per l’occasione, oltre ad altri gadget fra cui il porta-sacchetti per le deiezioni dei cani, con lo scopo di incentivare a tenere pulito il parco. Sempre ieri in parallelo si è tenuta l’animazione per i più piccoli e l’attività degli aquiloni: i bambini hanno avuto la possibilità di costruire il proprio aquilone ed imparare ad usarlo.
 

 

Condividi

Notizie e Comunicati correlati

«Un Prato di libri», il festival della lettura under 18 a cura dell'Associazione il Geranio onlus, vince la pandemia e torna in modalità online per continuare a seminare i fiori della lettura nelle giovani generazioni. L’edizione 2021, ispirata ....
mar 13 apr, 2021
A partire dalla metà di questa settimana avrà inizio il giro di sfalcio del verde che permetterà la completa sistemazione sia dei giardini che di altre aree pubbliche sul territorio. Il lavoro, come di consueto, sarà ripetuto ciclicamente nei mesi primaverili ....
lun 22 mar, 2021
La Regione Toscana con decreto dirigenziale 3231 del 25 febbraio 2021 ha approvato l'Avviso pubblico per la concessione ad Organizzazioni di volontariato, Associazioni di promozione sociale e loro articolazioni territoriali o circoli affiliati nonchè ....
gio 11 mar, 2021
Il Comune di Poggio a Caiano celebra la giornata internazionale della donna all’insegna della poesia. Per l’occasione - esattamente sabato 13 marzo alle 17.30 in modalità a distanza - torna un’edizione speciale di “Letture in Comune”, ....
sab 06 mar, 2021

Eventi correlati

Data: 13-02-2021
Luogo: On line
Per celebrare il Giorno del Ricordo il Comunetrasmetterà sui suoi portali in data sabato 13 febbraio, alle ore 11.00, una videoconferenza della prof.ssa Luciana Rocchi, dal titolo Conoscere la storia del confine alto-Adriatico, il "confine dif

Immagini correlate

Villa Medici a Poggio a Caiano
Soffici nella casa a Poggio a Caiano
Il parco
Baluardo della Villa
Decorazioni di Bulciano, 1914
Casolari, (1912-1913)
Il giardino
La facciata principale
Soffici nello studio a Poggio a Caiano