Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » Poggio a Caiano celebra i cinquant'anni dallo sbarco sulla Luna

Poggio a Caiano celebra i cinquant'anni dallo sbarco sulla Luna

luna
mar 23 apr, 2019

Sono passati cinquant’anni dalla missione spaziale che portò i primi uomini sulla luna. Il 20 luglio 1969 Neil Armstrong e Buzz Aldrin toccarono il suolo lunare segnando un passo fondamentale per la storia dell’umanità.

Per celebrare questo anniversario il Comune di Poggio a Caiano e l’associazione Polaris - Associazione Astrofili Prato, presenteranno una serie di iniziative sul territorio per ripercorrere la storia dell’allunaggio e per avvicinare la cittadinanza alla scoperta e alla conoscenza dell’astronomia, scienza che – per usare le parole di Platone – “costringe l'anima a guardare oltre e ci conduce da un mondo ad un altro”.

Ad aprire questo ciclo di eventi dal titolo “Dalla Luna ai Nuovi Mondi” sarà la conferenza “I piedi sulla Luna e lo sguardo verso l’Universo”: insieme al presidente dell’associazione Polaris, Lorenzo Betti, saranno ripercorse le tappe storiche dell’esplorazione spaziale con uno sguardo rivolto alle nuove frontiere della ricerca in astrofisica: un’occasione per fare un punto su ciò che è stato, per parlare del presente e del futuro della ricerca umana verso la comprensione dei fenomeni naturali che governano l’Universo.

L’appuntamento è per sabato prossimo, 27 aprile, alle 16.30 presso le Scuderie Medicee di Poggio a Caiano, via L.Il Magnifico. A Seguire, alle 18, inaugurazione della mostra “Mondi” di Valentino Grassi che resterà visibile fino al 12 maggio nei seguenti orari: ven-dom 9.30-12.30 / 14.30-18.30.

Sempre alle Scuderie Medicee, giovedì 9 maggio, concerto Jazz di Marco Colonna e Mariasole De Pascoli dedicato alle opere di V.Grassi dal titolo “Walkers”.

La rassegna “Dalla Luna ai nuovi Mondi” si concluderà sabato 11 maggio: a partire dalle 21 l’oasi apistica “Le Buche” (via Regina Margherita, 26) si trasformerà in un osservatorio a cielo aperto. Grazie ai telescopi messi a disposizione dall’associazione Polaris ci sarà la possibilità di osservare il cielo e le stelle. Un’occasione imperdibile per “alzare gli occhi al cielo” e puntare lo sguardo verso “Nuovi Mondi”.

Condividi

Notizie e Comunicati correlati

 Il museo Soffici e del ‘900 italiano riapre grazie all’allentamento delle restrizioni per le regioni che si trovano in zona gialla. Riapre e accoglie nuovamente un’opera che negli ultimi mesi era esposta al Museo Marmottan Monet ....
ven 22 gen, 2021
Chi lo desidera, potrà inviare al seguente indirizzo:  info@museoardengosoffici.it  gli elaborati dei propri figli. Saranno pubblicati su questa pagina così anche i bambini diventeranno artisti protagonisti! In cambio, riceverete via e-mail ....
mar 22 set, 2020
“Ci è stato comunicato poche ore fa dalla direzione regionale dei Musei della Toscana, direzione che fa capo per l’appunto al Ministero dei Beni Culturali, che entro la prossima settimana la Villa Medicea riaprirà” così il sindaco di ....
ven 03 lug, 2020
Folk poetico ed eclettico, tra Londra e Napoli, blues e musica africana. E poi filastrocche visionarie, musicate in stravagante libertà. Festival delle Colline 2020 parte con Gnut, tra le voci più ispirate del nuovo cantautorato partenopeo, e con il duo ....
gio 02 lug, 2020

Immagini correlate

Tramonto di Marzo, 1938
Il Concone,1922
Soffici nello studio a Poggio a Caiano
La limonaia della villa
Chiesa di S. Maria a Bonistallo
Statua di Ambra, Ombra e Ombrone
Giardino Limonaia
Album di studi (foglio 46, Autoritratto), 1907
Ponte Manetti "oggi"