Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » Dal 3 al 19 marzo alcuni Comuni della provincia di Prato ospiteranno la mostra ‘Catalogna bombardata'

Dal 3 al 19 marzo alcuni Comuni della provincia di Prato ospiteranno la mostra ‘Catalogna bombardata'

catalogna
lun 27 feb, 2017

Dal 3 al 19 marzo in alcuni Comuni della provincia di Prato sarà ospitata la mostra fotografica itinerante dedicata alla Guerra Civile Spagnola e più in particolare, come enuncia il titolo stesso della mostra, alla “Catalogna Bombardata”. La mostra è stata infatti realizzata dal Memorial Democràtic della Generalitat de Catalunya in occasione del 75° anniversario dei bombardamenti dell’Italia fascista sulla popolazione civile catalana.  “Si tratta infatti – si legge nel comunicato di presentazione all’evento – di una vicenda poco conosciuta ma doppiamente significativa, in quanto fu da un lato tra i primi episodi di bombardamento su civili indifesi di una regione importante e di una grande città; e dall’altro lato fu compiuto dall’Italia fascista di Mussolini, fatto questo che permette di considerare la resistenza eroica del popolo di Barcellona e della Catalogna contro i bombardamenti come una pagina gloriosa della lotta dell’antifascismo europeo”. Lo scopo dei promotori è quello di approfondire le conoscenze sulla pagina storica di carattere europeo, che ha visto un forte contributo di volontari antifascisti dall’Italia e anche dal nostro territorio, con almeno 14 pratesi accertati fra le fila delle Brigate Internazionali per la Libertà.

Questo il programma della mostra:

3-6 marzo

Inaugurazione e mostra nella Sala Ovale di palazzo Buonamici, via Ricasoli.

7-10 marzo
Esposizione nel palazzo del Comune di Vernio.

11-12 marzo
Esposizione a Prato con presentazione del fumetto “Biliardino” e torneo aperto.

13-16 marzo
Esposizione al Centro Giovani di Montemurlo.

18-19 marzo
Esposizione nella Sala del Consiglio comunale di Carmignano.

L’evento è a cura del Comitato provinciale ANPI di Prato, in collaborazione con Centro Filippo Buonarroti, Istituto Memorial Democratic ed il patrocinio dei Comuni di Prato, Vaiano, Montemurlo, Carmignano e Poggio a Caiano.

 

Allegato: loc_Catalogna.jpg (6480 kb) File con estensione jpg

Condividi

Notizie e Comunicati correlati

 Il museo Soffici e del ‘900 italiano riapre grazie all’allentamento delle restrizioni per le regioni che si trovano in zona gialla. Riapre e accoglie nuovamente un’opera che negli ultimi mesi era esposta al Museo Marmottan Monet ....
ven 22 gen, 2021
Chi lo desidera, potrà inviare al seguente indirizzo:  info@museoardengosoffici.it  gli elaborati dei propri figli. Saranno pubblicati su questa pagina così anche i bambini diventeranno artisti protagonisti! In cambio, riceverete via e-mail ....
mar 22 set, 2020
È prevista per questo sabato 30 maggio la riapertura al pubblico del Museo “Ardengo Soffici e del Novecento italiano” di Poggio a Caiano, che avverrà con tutte le misure di sicurezza necessarie ed un numero di ingressi limitato. Questa settimana ....
gio 28 mag, 2020
Ha preso in carico il proprio ruolo Giulia Ballerini, nuova direttrice del Museo Soffici di Poggio a Caiano. Poggese di nascita, sebbene ora viva a Prato, la nuova direttrice ha visto nascere il museo, collaborandovi per dieci anni: dall’apertura ....
gio 30 apr, 2020

Immagini correlate

Statua di Ambra, Ombra e Ombrone
Baluardo della Villa
Il giardino
Villa Medici a Poggio a Caiano
Il giardino
La facciata principale
Tramonto di Marzo, 1938
Album di studi (foglio 46, Autoritratto), 1907
Vista panoramica della Villa