salta la barra Home  Città  Storia di Poggio  Poggesi illustri  Paolino Taddei
Storia di Poggio

Paolino Taddei

Fotografia di Paolino Taddei
Paolino Taddei

Biografia

Vive uno dei periodi storici più travagliati del nostro Paese, protagonista di eventi decisivi negli anni della crisi e della caduta dello stato liberale ( 1914-1922).
Nasce a Poggio a Caiano il 22 gennaio 1860. Nel 1911 viene nominato Prefetto e assegnato alla sede di Ferrara. Questo suo primo incarico gli dà l’occasione di dar prova del suo pragmatismo e delle sue capacità: riesce infatti a risolvere una spinosa questione sorta tra agrari e braccianti e il "lodo Taddei", con il quale egli risolve la vertenza, continuerà a rappresentare un documento fondamentale e un precedente importante per diversi anni. Successivamente sarà Prefetto di Ancona e Torino. Nel 1921 il presidente del Consiglio dei Ministro, Giolitti, propone la sua nomina a senatore del Regno; la otterrà nel corso dello stesso anno, per essere nominato nell'agosto del 1922 ministro dell'Interno nel secondo governo di Luigi Facta.
Fu uno dei Ministri che si oppose fermamente alla marcia su Roma, ma la sua difesa dello stato liberale fu inattuata per il rifiuto del Re di firmare il decreto di stato d’assedio.
Trascorre i suoi ultimi anni a Firenze. Muore il 15 ottobre 1925 e viene sepolto nel Cimitero della Misericordia di Pistoia.

Bibliografia

- Giovanna Dal Poggetto, "L’ultimo giolittiano al Viminale", Le Monnier, Firenze, 1987.

- Marcello Saija, "L’alternativa liberaldemocratica di Paolino Taddei, prefetto e Ministro dell'Interno (1917-25)" in "Storia Amministrazione Costituzione", n. 7/1999, Bologna, 1999, pp. 91-119.

- Marcello Saija, "Paolino Taddei. Prefetto e Ministro dell'Interno (1860-1925)",Poggio a Caiano, Comune di Poggio a Caiano, 2005

Ultima revisione dei contenuti della pagina 27.02.2006